Livorno, 1/12: Una brutta giornata

Oggi La città di Livorno ha assistito ad una brutta pagina della sua storia. : la carica della polizia ad un presidio itinerante di una 50ina di manifestanti molti giovani e giovanissime.

Carica brutale e completamente immotivata,: il presidio indetto per manifestare contro le cariche avvenute il giorno prima all’iniziativa pro Bersani e per esprimere solidarietà alla lotta in Val di Susa, si era svolto senza problemi e tensioni.

La carica è avvenuta in piazza Cavour in pratica alla fine del presidio, quando i manifestanti stazionavano in zona pedonale e senza che ci fosse un qualsiasi turbamento del cosiddetto ordine pubblico.

La polizia antisommossa arrivata con i furgoni dai fossi si è subito schierata per la carica e ha cominciato ad assumere atteggiamenti provocatori e aggressivi.

Dopo pochi minuti è partita la carica a freddo , violenta. C’è stato un particolare accanirsi verso le ragazze alcune giovanissime, alla fine ci sono stati dei contusi portati al pronto soccorso, fra cui una madre che ha cercato di difendere la figlia, la carica ha coinvolto anche semplici cittadini impegnati nella passeggiata pomeridiana in città, molti dei quali sono rimasti sconvolti e increduli davanti al comportamento della polizia.

Non c’era nessuna motivazione di ordine pubblico, la manifestazione era in pratica terminata del tutto pacifica e senza tensioni.

Il turbamento dell’ordine pubblico è stato creato proprio dalla polizia che ha attaccato manifestanti pacifici, coinvolto semplici passanti e creando una situazione di tensione che solo il sangue freddo dei manifestanti ha impedito che la situazione degenerasse ancora di più.

Cosa che probabilmente era nelle intenzioni delle forze dell’ordine.

Sinistra Critica esprime la più ferma condanna dei fatti accaduti, è chiaro il segnale a Livorno come nel resto d’Italia , in una fase di crisi economica e di situazioni di fortissimo disagio sociale ogni forma di protesta non può essere tollerata.

Lor signori rinchiusi nei palazzi o negli scantinati del potere non devono essere disturbati.

Il diritto a lottare e di mobilitarsi è un diritto che non può essere messo in discussione in nessun modo.

Come Sinistra critica parteciperemo alle mobilitazioni in difesa di questo diritto , come alle lotte sociali e politiche contro le politiche di austerità portate avanti dalle forze di governo nazionali e locali.

Inoltre esprimiamo la nostra solidarietà alle persone che hanno subito danni fisici dall’attacco della polizia e a tutti e tutte i manifestanti di oggi pomeriggio.

Sinistra Critica Livorno