COMUNICATO DEL CIRCOLO DI SINISTRA CRITICA DI SAN LORENZO

“COMMUNIA” DISVELA IL VERMINAIO DELLA SPECULAZIONE E DELL’USO PRIVATO DEL TERRITORIO PUBBLICO A SAN LORENZO. IMPEDIAMO CHE GLI SPAZI DEL QUARTIERE SIANO DIVORATI DAGLI SPECULATORI E DAGLI AFFARISTI

Scarica in formato PDF

Le occupazioni attuate a San Lorenzo dal progetto Communia nelle ultime settimane hanno contribuito ulteriormente a disvelare le mire della speculazione e dell’affarismo più becero (semmai ne esistesse uno “sobrio”) nel nostro quartiere. Ormai da molti anni è in atto un processo che vuole sottomettere il quartiere alla logica del profitto e dell’utilizzo degli spazi ad uso dell’interesse privato. Un quartiere che già sopporta fino all’esasperazione l’invadenza dell’utilizzo dello spazio pubblico come un divertimentificio a scapito della vivibilità, della socialità e della possibilità di vivere gli spazi comuni in modo decente, si vuole che subisca nuovamente una vera e propria violenza attraverso la trasformazione delle storiche Fonderie Bastianelli di Via dei Sabelli in un complesso residenziale ad uso e consumo di ricchi investitori.

Ma questo purtroppo non è l’unico attacco al nostro territorio! Il Piano Regolatore approvato a suo tempo dalla Giunta Veltroni ed attuato da quella Alemanno consente ogni sorta di scempio su questo territorio. Ne ricordiamo solo alcuni:

  • L’Università vuole realizzare un parcheggio interrato a Via De Lollis, nell’area del campo sportivo, laddove da sempre il quartiere ha chiesto che venga realizzata una piscina pubblica
  • A Via dei Lucani, nell’area artigianale, altri speculatori, con la complicità di quanto previsto dal Piano Regolatore, vogliono realizzare una incredibile colata di cemento a fini “residenziali” in un quartiere drammaticamente privo di spazi verdi
  • L’ipotesi di realizzazione di un asse di “viabilità veloce” a ridosso del Verano, dove ora sorge il cosiddetto “borghetto dei marmisti”, in una quartiere già soffocata dall’eccesso del traffico veicolare

E’ necessario che tutte le vertenze in atto nel quartiere e nel municipio contro questi scempi si unifichino in una piattaforma comune che imponga il blocco di tutte le concessioni edilizie e la ridesti nazione ad uso pubblico di tutte le aree ed edifici (pubblici o privati che siano) mira della speculazione. Per questo sosteniamo l’occupazione di Communia, il Comitato San Lorenzo città storica di Via dei Sabelli, la lotta degli abitanti di Via dei Sardi 51 contro l’edificazione addirittura del loro cortile interno (sì! A San Lorenzo stanno facendo anche questo!).

Impediamo con la lotta e la mobilitazione che gli ultimi spazi del quartiere divengano la pacchia di chi pensa solo ad accumulare profitti a scapito della nostra vivibilità e di un quartier a misura d’uomo, di donna, di bambino.

LE NOSTRE VITE VALGONO PIU’ DEI LORO PROFITTI

simboloSinistra Critica

Circolo “Francesco Babusci” San Lorenzo

Via dei Latini 73

Annunci