Parco Sirente Velino, Frezza: «Fermiamo intrallazzatori politici»

«Sicuramente le imminenti elezioni regionali costituiscono il motivo reale per cui il Ricciuti sta cercando di conquistare le simpatie e i voti dei soliti speculatori».

«Il progetto di legge presentato dal consigliere regionale Luca Ricciuti riguardo la ri-perimetrazione del parco Sirente Velino è di una gravità eccezionale e và bocciato senza esitazioni». A dichiararlo è il portavoce regionale Sinistra Critica Stefano Frezza.

«Sicuramente – continua Frezza – le imminenti elezioni regionali costituiscono il motivo reale per cui il Ricciuti sta cercando di conquistare le simpatie e i voti dei soliti speculatori che svolazzano come avvoltoi sulla nostra regione. Tuttavia il Parco Sirente Velino rappresenta una ricchezza enorme per la nostra provincia e la nostra regione e non ce la lasceremo scippare dai soliti intrallazzatori politici o imprenditori senza scrupoli».

«L’area – aggiunge Frezza – interessata al taglio – tra i comuni di Rocca di Mezzo e Rocca di Cambio – è tra l’altro inserita in una zona “a conservazione assoluta” e quindi non è possibile alienarla senza ri-disegnare l’intero perimetro del Parco. E’ questo che dobbiamo scongiurare ad ogni costo e a tal fine invitiamo le cittadine e i cittadini a far sentire la propria voce partecipando al Consiglio regionale in programma martedì mattina».

Annunci