loc

Il governo Letta taglia i diritti dei disabili a scuola

Il governo Letta taglia i diritti dei disabili a scuola

Riproduciamo qui un interessante articolo di Carlo Scataglini, docente di sostegno, sulla circolare ministeriale riguardante i “Bisogni Educativi Speciali” e le sue pericolose conseguenze sul diritto all’istruzione e all’integrazione degli alunni disabili nelle scuole pubbliche. A conferma di quanto sostenuto da Scataglini, la ministra Carrozza è intenzionata ad utilizzare la circolare sui BES per tagliare […]

La specialità del governo per la scuola pubblica statale: bufala in Carrozza…

La specialità del governo per la scuola pubblica statale: bufala in Carrozza…

Il governo promette impegno per l’emergenza lavoro, intanto licenzia 11mila docenti di sostegno, grazie ai nuovi BES (Bisogni educativi speciali). E’ una bufala ritenere che un taglio così cospicuo di personale possa migliorare la situazione dei disabili nella scuola statale. Presidio al MIUR mercoledì 26 giugno ore 17 Roma

F-35, di nascosto il Governo ne ordina altri sette (e fanno dieci)

F-35, di nascosto il Governo ne ordina altri sette (e fanno dieci)

di Toni de Marchi da Il Fatto Quotidiano. Zitto zitto, quatto quatto. Ve li ricordati i fumetti? Paperino, mi pare. Oppure il Gatto Silvestro? Ogni tanto spuntava questo articolato fonosimbolismo e uno non poteva non immaginare il nostro mentre strisciava pancia a terra mentre preparava qualcosa di innominabile.

Il governo Letta esce rafforzato dalle elezioni ma le contraddizioni rimangono aperte

Il governo Letta esce rafforzato dalle elezioni ma le contraddizioni rimangono aperte

di Francesco Locantore L’ultima tornata di elezioni amministrative, conclusasi con i ballottaggi di domenica e lunedì scorsi (nonché con le amministrative siciliane), ha dato un risultato indubbiamente favorevole alle coalizioni di centrosinistra (PD e Sel). I 17 comuni capoluogo in cui si sono svolte le elezioni sono stati tutti conquistati dai candidati di centrosinistra, compresi […]

La chiusura in Grecia della televisione pubblica: una nuova battaglia di una guerra sociale e politica prolungata

La chiusura in Grecia della televisione pubblica: una nuova battaglia di una guerra sociale e politica prolungata

Red. Alencontre. La traduzione in italiano è stata curata dalla redazione di Solidarietà. I canali della radiotelevisione pubblica ERT hanno cessato le trasmissioni martedì 11 giugno poco dopo le 23 (22 in Svizzera e in Francia) e gli schermi sono diventati neri e il trasmettitore principale situato su una montagna nei pressi di Atene è […]

L’estate turca

L’estate turca

  Dopo alcuni giorni di incertezza di fronte all’ampiezza del movimento di massa e dell’impatto sulla società turca e dopo aver alternato dichiarazioni “morbide” (volontà di dialogo con i manifestanti) a quelle marziali (tolleranza zero), per cercare di confondere gli avversari, il primo ministro turco Erdogan, ha scelto la strada delle scontro duro e della […]

Giustizia, democrazia e… ipocrisia

Giustizia, democrazia e… ipocrisia

di Antonio Moscato (da Movimento Operaio) Mi stupisce sempre lo stupore di fronte a avvenimenti che a me appaiono normali: ad esempio l’assoluzione degli sbirri che hanno assassinato Stefano Cucchi, mentre una blanda condanna è toccata solo ai medici complici. O la sentenza Eternit, apparentemente severa, ma resa vana dai normali giochi degli azzeccagarbugli al […]

Ciao Alberto

Ciao Alberto

Domenica notte è scomparso causa improvvisa grave malattia il compagno Alberto Bambozzi che viveva a Cascina del Sole di Bollate. Alberto era conosciuto in città per la sua allegria, simpatia e disponibilità verso gli altri, ma anche perché amava la musica e negli anni ’70 era considerato uno dei più attenti conoscitori della musica rock […]

Francia. Quando i fascisti uccidono

Francia. Quando i fascisti uccidono

L’assassinio a Parigi del giovane militante antifascista Clèment Méric è l’ultimo terribile atto di una catena di aggressioni e atti di violenza perpetrati da gruppi nazifascisti in vari paesi europei, in particolare in Grecia, ma non solo. Anche nel nostro paese, al di là della scarsa presa elettorale delle formazioni di estrema destra, cresce il […]

Da oggi nessuno di noi sarà più lo stesso!

Da oggi nessuno di noi sarà più lo stesso!

da Müştereklerimiz Se ne diranno di cose, su questi quattro giorni. Si scrivera’, si parlera’, si tracceranno grandiosi scenari politici. Ma che cose e’ successo veramente?