Nota del giorno

Andreotti e la cecità della sinistra

Andreotti e la cecità della sinistra

di Antonio Moscato (da Movimento operaio) Ho preferito per molti giorni non scrivere più nulla sul disgustoso spettacolo del trionfo della componente democristiana nell’assegnazione dei posti di governo. Tra i ministri del PD infatti ce ne sono solo due o tre di origine PCI, ma non è detto neppure che siano migliori di quelli ex […]

La coerenza è l’optional del PD

La coerenza è l’optional del PD

Piccola antologia di quando Letta, Bersani, D’Alema e company giuravano che mai e poi mai con Berlusconi. A futura memoria (da popoff.globalist.it)

Elezioni del presidente: non è un golpe, ma…

Elezioni del presidente: non è un golpe, ma…

di Antonio Moscato (da Movimento Operaio) Ho sempre criticato gli eccessi verbali, le “frasi rivoluzionarie”,  che impediscono di descrivere efficacemente la realtà. Mi ha dato fastidio l’abuso del termine fascista per definire quasiasi regime autoritario, o per insultare un avversario politico. Non sono stato d’accordo quindi con Grillo quando ha definito un “golpe” l’elezione di […]

Elezioni del presidente: il peggio non è mai morto

di Antonio Moscato (da Movimento Operaio) Incredibile e scandaloso. Il gioco al massacro che appariva incomprensibile alla maggior parte degli esseri normali, ha una spiegazione. Era impossibile far ingoiare con altri mezzi le “larghe intese”, cioè riportare al governo Silvio Berlusconi, la Santanché, il grottesco Gasparri, quindi si è dovuto mobilitare personalmente Giorgio Napolitano, fautore […]

Elezione del presidente, un’occasione sprecata

di Antonio Moscato Non ho commentato lo squallido spettacolo del voto per il presidente della repubblica, un po’ perché non riesco ad appassionarmi alla questione: con questa repubblica, nessuno, neanche il migliore dei candidati potrebbe cambiare davvero le cose. D’altra parte ci si è appassionati per un nome o per l’altro, senza che si sia […]

Chávez ha vinto ancora

di Antonio Moscato Da qualche giorno circolavano voci su una spettacolare rimonta del candidato dell’opposizione, Henrique Capriles, rispetto a Nicolas Maduro, l’erede designato da Chávez, che all’inizio della campagna elettorale sembrava in vantaggio di oltre dieci punti.

La Thatcher è morta. Tina no

Il regista Ken Loach sulla mostre di Margaret Thatcher «Margaret Thatcher è stata il primo ministro più controverso e distruttivo dei tempi moderni», ha sostenuto Ken Loach. «La disoccupazione di massa, la chiusura di fabbriche, le comunità distrutte: questa è la sua eredità. Era una combattente e il suo nemico era la classe operaia inglese. […]

Napolitano rivendica il suo ruolo sciagurato

di Antonio Moscato (dal sito Movimento Operaio) Qualcuno poteva pensare che fosse una esagerazione il periodico martellamento del mio sito contro Giorgio Napolitano, considerato il principale ispiratore delle più sciagurate politiche che negli ultimi trent’anni hanno cancellato quel poco che c’era di buono (e non era tanto) nel vecchio partito comunista e nei suoi eredi.

La mossa del cavallo del presidente

di Andrea Martini Pierluigi Bersani non ha avuto neanche la soddisfazione di concludere il suo mandato esplorativo con una formale relazione a Napolitano. Il suo disperato tentativo di formare un governo minoritario di PD e SEL con l’appoggio esterno (o almeno la “non sfiducia”) del M5S è svanito nel nulla, azzerato dalla inedita iniziativa del […]

Il “doppio pacco” di Napolitano

Piero Maestri – da  ilmegafonoquotidiano.it L’esperimento istituzionale che propone il Presidente della Repubblica, è in perfetta sintonia con il cosiddetto “two pack”, la parte finale del nuovo regolamento di stabilità economica che assegna alla Commissione europea la possibilità di pronunciarsi sui bilanci nazionali della zona euro.