Milano

Ciao Alberto

Ciao Alberto

Domenica notte è scomparso causa improvvisa grave malattia il compagno Alberto Bambozzi che viveva a Cascina del Sole di Bollate. Alberto era conosciuto in città per la sua allegria, simpatia e disponibilità verso gli altri, ma anche perché amava la musica e negli anni ’70 era considerato uno dei più attenti conoscitori della musica rock […]

Milano, in quindicimila per ricordare Dax

di Igor Zecchini Quindicimila almeno, un numero importante e con cui bisognerà fare i conti. E’ il dato di partecipazione alla manifestazione nazionale dei centri sociali in occasione del decimo anniversario dell’assassinio di Davide Cesare DAX. Una manifestazione composta in larga parte da giovani molto radicali negli slogan e negli atteggiamenti, con la presenza di […]

Quando a impedirti di entrare in fabbrica è la Fiom!

Quando a impedirti di entrare in fabbrica è la Fiom!

Eliana Como non può entrare per l’assemblea sul contratto Lettera aperta dei delegati Rsu Fiom  della N&W Global Vending Nelle giornate di martedì 15 e mercoledì 16 gennaio la Fim-Cisl e la Uilm-Uil hanno indetto le assemblee di organizzazione, alla N&W Global Vending di Bergamo, in merito all’accordo separato siglato dalle stesse per il rinnovo […]

Maflow di Milano, oltre la resistenza fabbrica per fabbrica

Vogliamo costituirci in cooperativa, ma non in una cooperativa qualunque, tanto meno di quelle –estremamente negative – utilizzate dalle aziende per dividere i lavoratori, ottenere appalti al ribasso, supersfruttare i dipendenti. Vogliamo anzi riprendere il fondamento delle storiche ‘società operaie di mutuo soccorso’ dell’800, nate agli albori del movimento operaio: solidarietà, uguaglianza, autogestione. Ma deve essere […]

Perché non ci interessano le primarie in Lombardia

Perché non ci interessano le primarie in Lombardia

Il meccanismo delle primarie non c’è mai piaciuto. Rappresentano l’estremo grado di spettacolarizzazione della politica, tutto giocato sulla personalizzazione dello scontro tra candidati, più fittizio che reale, a beneficio del cittadino trasformato in “spettatore-votante”, come nei peggiori reality-show.